Associazione Industriali Sesta Provincia Pugliese ASSOINPRO
SOA Eurosoa
TÜV Thüringen Italia EN ISO 9001:2008

News in Edilizia

Ridurre al 4% la ritenuta acconto dalle banche.News Edilizia Normativa Impresa Edile Costruzioni Ristrutturazioni.
Approvato Protocollo ITACA Nazionale 2011. News Edilizia Regolamenti Impresa Edile Costruzioni Ristrutturazioni.
\"Permesso Di Costruire\". News Edilizia Regolamenti Impresa Edile Costruzioni Ristrutturazioni.
Il piano casa approvato Consiglio Regione Puglia. News Edilizia Regolamenti Impresa Edile Costruzioni Ristrutturazioni.
La Puglia Dl Sviluppo Recupero aree degradate. News Edilizia Regolamenti Impresa Edile Costruzioni Ristrutturazioni
Questa di Barletta non è solo una strage, ma una vero e proprio monito ad operare con più serietà.
Lo Statuto delle Imprese. News Edilizia Regolamenti Impresa Edile Costruzioni Ristrutturazioni.
Dal 29.03 al 31.03.2012 in Puglia l\'agenzia Klimahouse. News Edilizia Innovazione Impresa Edile Costruzioni Ristrutturazioni
Prima edizione Klimahouse Puglia. News Edilizia Innovazione Ambiente Impresa Edile Costruzioni Ristrutturazioni.
Terre da scavo. News Edilizia Normative Ambiente Impresa Edile Costruzioni Ristrutturazioni.
CIPE 1,7 mld € al Mezzogiorno. News Edilizia Programmazione Impresa Edile Costruzioni Ristrutturazioni.
Visitate la nostra pagina Facebook per tenervi aggiornati in campo edile e delle piattaforme aeree, cestelli, sollevatori tel
Seconda edizione Klimahouse Puglia. News Edilizia Innovazione Ambiente Impresa Edile Costruzioni Ristrutturazioni.

Translate it!

    Translate to:

Dl Sviluppo e la riqualificazione urbana in Puglia

Dl Sviluppo e la riqualificazione urbana in Puglia

 

La Puglia prima ad aver attuato il Dl Sviluppo e le misure per il recupero delle aree degradate, misure intrecciate con le proroghe del Piano Casa.

È scaduto il primo termine per l’adeguamento delle Regioni al decreto dl sviluppo. Come stabilito dalla legge di conversione, dovevano essere approvate entro lunedì 12 settembre specifiche disposizioni regionali per la razionalizzazione del patrimonio edilizio e la riqualificazione delle aree urbane degradate.

Al momento solo alcune regioni hanno varato specifiche normative, che in alcuni casi si ricollegano alle misure del Piano Casa, riviste e prorogate all’insegna della semplificazione.
È stata la Puglia a recepire per prima gli indirizzi del decreto sviluppo.  La Legge Regionale 21/2011, oltre a prorogare le misure di ampliamento volumetrico previste dal Piano Casa al 31 dicembre 2012, ha introdotto norme sulla rigenerazione urbana che modificano la Lr 21/2008.

Sia che per gli edifici residenziali che per quelli a destinazione diversa, sono i Comuni a individuare gli ambiti territoriali dove consentire gli interventi.

Nel settore residenziale sono ammesse demolizioni e ricostruzioni con premio del 10%. È riconosciuto un ampliamento ulteriore 10% se l’intervento rientra in un piano di rigenerazione urbana, del 5% se il 20% della volumetria è destinato ad edilizia residenziale, del 5% se l’edificio raggiunge il punteggio 4 previsto dalla Lr 13/2008 e ancora del 5% se l’opera è realizzata in seguito a un concorso di progettazione. Anche ove ricorrano tutte le condizioni, l’ampliamento non può superare il 25%.

Gli edifici non residenziali possono essere sostituiti con un ampliamento del 5%. La norma riconosce una percentuale aggiuntiva del 10% se l’intervento rientra in un piano di rigenerazione e del 5% se viene dimezzato il fabbisogno energetico. L’ampliamento non può comunque superare il 25%.

I lavori possono essere effettuati con Dia. Sono consentite operazioni in variante se i Comuni hanno individuato le aree per la delocalizzazione.